HMR.CEP60: Oltre le CEP
Pagina web per ricordare cosa succedeva
nel mondo, nell’informatica, nel resto dell’Università
negli anni in cui furono costruite le Calcolatrici Elettroniche Pisane


La prima puntata, il 1954, fra:

  • gg
  • hh
  • mm
  • ss




CEP60 è un sottoprogetto di Hackerando la Macchina Ridotta
I contenuti rimandano alle pagine di OggiSTI o a documenti in Biblioteca
La maggior parte del materiale proviene dall’Archivio Generale di Ateneo dell’Università di Pisa
Le altre immagini, trovate in rete e riprodotte in bassa risoluzione, appartengono ai rispettivi proprietari

Eventi nella storia
internazionale e nazionale

Gli USA varano il Nautilus, sottomarino a propulsione nucleare, e a Bikini provano la bomba a fusione, i russi rispondono con i test di Totskoye. Finisce la guerra d’Indocina: Vietnam, diviso fra Nord e Sud, Laos e Cambogia diventano stati indipendenti. A Pittsburgh iniziano le vaccinazioni contro la poliomelite. Trieste torna italiana, il K2 è conquistato e iniziano le trasmissioni RAI.

Eventi nella storia
dell’informatica

Le macchine universali sono diventate realtà da pochi anni, ma ormai vanno alla grande. Da prototipi di laboratorio sono diventati modelli commerciali di successo e, con le dimostrazioni dei primi calcolatori a transistor militari e civili, la seconda generazione è già alle porte. Si parla di supercalcolatori; le applicazioni e le aspettative sono enormi: dalle traduzioni automatiche agli schermi video.

Eventi nella storia
dell’Università di Pisa

Prosegue la ricostruzione degli edifici dell’Ateneo danneggiati dalla guerra. Sono attivati insegnamenti di scienze politiche, elettronica e radioattività. La cattedra di radiotecnica è assegnata a Tiberio, dall’Accademia di Livorno. Il CUS ospita gli “esotici campionati di Judò”. La bandiera di Curtatone va a Trieste. Ben 3 alloggi gratuiti sono assegnati a “studenti bisognosi”. A Ingegneria si discute una tesi sui transistor.

Eventi nella storia
del CSCE

Il sincrotrone viene finanziato da Roma e costruito a Frascati, i fondi del CIU tornano disponibili. Alla scuola estiva di fisica, a Varenna, si discute come utilizzarli, la comunità dei fisici decide per la costruzione di una calcolatrice elettronica a cifre; Fermi è coinvolto e con una lettera al Rettore appoggia il progetto. Anche gli Enti locali di Pisa alla fine sono convinti della nuova destinazione del finanziamento.

1954
prima pagina
1955